Giornata Internazionale delle Persone con disabilità

guardare con gli occhi, vedere col cuore

“Tutti diversi…tutti protagonisti”

Essere Tutti Protagonisti, una condizione ricca di sfaccettature, significa riconoscere la possibilità per le persone di partecipare sia come fruitori sia come “attori”; comprendere e valorizzare i talenti di ognuno; favorire la partecipazione attiva anche quando la persona è un “semplice fruitore” perché solo così si possono realizzare condizioni di pari opportunità.

TeatrAzionE crede fermamente in questi principi quindi ha partecipato con 2 performances:
“notte al museo”: una rivisitazione del saggio dei nostri ragazzi con l’inserimento di 2 gruppi di diversamente abili appartenenti all’associazione “La Perla” di Torino e “Girotondo” di Settimo
“guardare con gli occhi, vedere col cuore” performance al palo cinese di un duo di cui una persona non vedente

Quando giovedì 5 dicembre 2013 09:00 – 13:30

Dove Palaruffini Torino (mappa)

Nel contesto degli appuntamenti che celebrano la Giornata, giovedì 5 dicembre, dalle 9.00 alle 13.30, presso il PalaSport Ruffini di Torino, in viale Burdin 10, si è svolto il consueto evento dedicato alle scuole di ogni ordine e grado della nostra Regione.
Il tema su cui tutti siamo invitati a riflettere e lavorare è “Tutti diversi…tutti protagonisti” che dà modo di confrontarsi sul tema delle pari opportunità.
Pari opportunità intese come assenza di ostacoli alla partecipazione lavorativa, culturale e sociale.
Come possibilità a ciascuna persona unica e diversa di poter esprimere la propria autonomia decisionale sui molteplici campi del quotidiano con un particolare riguardo alla gestione del tempo libero, alla scelta dei prodotti e dei servizi di cui usufruire.
Perché solo una società che sfrutta il protagonismo individuale e le conseguenti scelte e realizzazioni soggettive è capace di accettare le diversità e valorizzarle. 

Essere Tutti Protagonisti, una condizione ricca di sfaccettature, significa riconoscere la possibilità per le persone di partecipare sia come fruitori sia come “attori”; comprendere e valorizzare i talenti di ognuno; favorire la partecipazione attiva anche quando la persona è un “semplice fruitore” perché solo così si possono realizzare condizioni di pari opportunità.

L’appuntamento a cui siete invitati prevede momenti di spettacolo, sport, testimonianze, grande azione di pittura collettiva, esposizione e premiazione dei lavori prodotti dalle scuole. Saranno presenti artisti ed atleti con disabilità e non, associazioni, gruppi sportivi e musicali che promuovono l’integrazione e la condivisione.

La Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus (CPD), insieme all’Associazion​e Diritti Negati (ADN) e al Centro Servizi per il Volontariato VSSP, promuove una grande azione di pittura collettiva organizzata dal Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *